Dispositivi di protezione individuale per l’edilizia: ecco quelli obbligatori

Dispositivi-di-protezione-collettiva-edilizia

I dispositivi di protezione per l’edilizia sono obbligatori per legge e sono regolati da specifiche normative atte a migliorare le condizioni di sicurezza. I dispositivi di protezione nascono con l’obiettivo di preservare la salute del singolo, nel rispetto delle norme riportate nel D.Lgs. n. 81/2008, il Testo Unico per la Sicurezza sul Lavoro.

DPI Obbligatori in Cantiere

I DPI obbligatori in edilizia sono attrezzature che consentono agli operai di lavorare in totale sicurezza nei cantieri, luoghi nei quali il rischio di infortuni e incidenti è sempre molto elevato. I dispositivi di protezione individuale, quindi, nascono con l’obiettivo di preservare la salute del singolo, nel rispetto delle norme riportate nel D.Lgs. n. 81/2008, il Testo Unico per la Sicurezza sul Lavoro.
I DPI da usare nel cantiere edile sono molto numerosi, giacché per legge ciascun operatore dev’essere in possesso dei dispositivi adeguati alla sua mansione. Nella scelta dei DPI è necessario prendere in considerazione le esigenze ergonomiche del lavoratore e le sue esigenze di attività, perché devono svolgere un’azione di prevenzione del rischio senza causarne di maggiori per il lavoratore.
L’elenco DPI da usare in cantiere può essere fatto sulla base della classificazione ufficiale, realizzata sulla specifica prevenzione del rischio:

  • nella I categoria rientrano i dispositivi atti a preservare dai rischi più lievi, che possono essere auto-certificati dal produttore. Rientrano in questo settore guanti contro l’azione da corrosione, occhiali oscuranti, dispositivi contro il freddo e contro il caldo, purché non siano condizioni estreme;
  • nella II categoria rientrano i dispositivi che proteggono dal rischio significativo, quindi occhiali di protezione per occhi, sistemi di protezione per orecchie, elmetti, guanti, scarpe e qualsiasi altro elemento protettivo;
  • nella III categoria rientrano i dispositivi atti a proteggere dal rischio di morte e comprende tutti i DPI per la protezione delle vie respiratorie e per la protezione dagli agenti chimici.

Perché proteggere le vie respiratorie in cantiere

L’elenco dei DPI in dotazione in cantiere può essere piuttosto lungo ma è importante concentrarsi sui DPI di III categoria, quelli atti alla protezione delle vie respiratorie. Spesso si sottovaluta questo aspetto, eppure la corretta protezione delle vie respiratorie è fondamentale per preservare la salute. La possibilità che corpi estranei si introducano nell’organismo passando dalle vie respiratorie è molto alta, soprattutto quando si tratta di particelle infinitesimali invisibili a occhio nudo.

Polveri di macerie, di vernici, e di metallo sono pericolosissime per il copro umano, perché tendono a depositarsi nei polmoni e nelle vie respiratorie, diventando una delle prime cause dell’insorgenza dei tumori negli operai edili. Grazie ai DPI pensati appositamente per la protezione delle vie respiratorie, è possibile operare in totale sicurezza e in completa libertà, senza il rischio di inalare elementi fisici e chimici dannosi, i cui effetti sono visibili già in poco tempo con l’insorgenza, il più delle volte, di patologie croniche e allergiche.