Dispositivi di protezione individuali per i lavoratori nelle Acciaierie

Dispositivi-di-protezione-individuali-lavoratori-Acciaierie

Le acciaierie, tra le industrie più diffuse in Italia, hanno il compito di produrre semilavorati o manufatti destinati all’utilizzo in altri tipi di industrie tra cui quella meccanica o siderurgica.

Quali sono i rischi dei lavoratori nelle acciaierie?

Sebbene la maggior parte del ciclo produttivo avvenga tramite impianti ed altiforni, sono molte le mansioni che vengono affidate ai lavoratori durante le fasi di carico, scarico dei materiali, fusione, affinazione, trattamenti di finitura, saldatura e diverse altre attività. Le risorse umane che prestano lavoro all’interno dei vari stabilimenti sono a contatto con polveri, sostanze e gas nocivi e possono essere soggetti anche ai pericoli derivanti dall’utilizzo dei macchinari o a cadute dei pesi, per questo devono essere tutelati attraverso dispositivi di protezione individuale.

Con questi ultimi si fa riferimento ad abiti, mascherine, occhiali, cuffie ed altri accessori che devono essere indossati dal lavoratore per proteggersi dai pericoli derivanti dalle varie attività svolte nell’acciaieria e tutelare la propria salute. Secondo le normative nazionali e comunitarie ad essi si deve far ricorso quando non vi sono altri mezzi per sottrarre l’addetto dai pericoli sul luogo di lavoro.

Quali DPI devono essere impiegati nelle acciaierie?

Le acciaierie devono non solo organizzare e rendere sicuri gli ambienti lavorativi, con la separazione delle attività pericolose e l’adozione di tutte quelle misure che permettano al personale di svolgere tranquillamente i compiti assegnati, ma devono anche formare i lavoratori e dotarli di dispositivi di protezione individuale. Da sottolineare inoltre che i DPI oltre ad essere adeguati al tipo di mansione svolta devono essere omologati e avere i requisisti richiesti dalla legge. In particolare, presso le acciaierie devono essere fornite protezione per la testa, al fine di ripararla da cadute accidentali; scarpe antinfortunistiche, per evitare lo schiacciamento degli arti durane l’uso di macchinari o la movimentazione di carichi; cuffie, per isolare dai rumori eccessivi; mascherine ed occhiali che permettono di tutelare il viso dal contatto con sostanze tossiche e proteggere gli occhi nelle fasi di saldatura ed altri dispositivi di protezione delle vie respiratorie da polveri e gas nocivi per la salute.

L’azienda Kasco srl produce diversi tipi di dispositivi di protezione individuali tra cui anche particolari caschi suggeriti per gli operatori che svolgono lavori nelle acciaierie.