Dispositivi di protezione per lavori di sbavatura, spazzolatura meccanica, smerigliatura e torneria

dispositivi-protezione-industrie-metalmeccaniche

Per chi opera nel settore delle industrie metallurgiche la sicurezza sul lavoro é essenziale. Tra le attività che possono risultare più pericolose troviamo: sbavatura, spazzolatura meccanica, smerigliatura, torneria.

Vediamo nello specifico che rischi comporta ciascuna di esse per i lavoratori, e quali sono le protezioni più idonee per contrastarli.

La sbavatura o smerigliatura, è l’operazione con la quale si procede all’eliminazione, mediante rifinitura e levigatura, delle bave di metallo che tendono a formarsi in prossimità dei punti di giunzione di due semi-staffe.
Tale lavorazione viene eseguita con apposite mole, che sfruttano dei composti abrasivi.
I principali rischi per gli operai sono quindi l’elevato rumore, e l’esposizione a possibili schegge volatili. Cuffie e tappi, maschere e schermi paraschegge, rappresentano dunque i principali DPI che è obbligatorio adoperare durante tale lavorazione.

Da non sottovalutare sono anche il rischio chimico e di potenziali abrasioni da contatto con gli utensili.
Per far fronte a queste ultime, tra i dispositivi di protezione individuale da adottare durante la lavorazione, non può mancare l’apposito paio di guanti da lavoro.
Il rischio chimico è legato invece all’eventuale inalazione dei composti adoperati, per tale ragione sarebbe opportuno adottare maschere di ultima generazione che, oltre a proteggere il viso dalle schegge, si prendano cura anche delle vie respiratorie.

Anche la spazzolatura metallica rientra tra le operazioni superficiali di finitura di un metallo, preposte a conferire levigatezza al manufatto finale.
L’utilizzo di spazzole o grane abrasive, che contribuiscono a rimuovere qualsiasi tipo di imperfezione dal materiale, aumenta il rischio di esposizione del lavoratore a polveri sottili o altri agenti chimici.
Pertanto, anche in tal caso, tende a farsi preferire l’utilizzo massiccio e responsabile di specifici DPI, atti a proteggere in primo luogo soprattutto le vie respiratorie.

Via libera dunque alle maschere e ai respiratori: dalle più semplici e basilari, alle più evolute e di ultima generazione, dotate di centralina per produrre un salubre ricambio d’aria per l’operaio specializzato.

L’azienda Kasco srl, produce diversi tipi di DPI per l’industria e in particolare, quello consigliato per i lavori in industrie metallurgiche, il Respiratore Cleanspace2.