Maschere protezione verniciatura: perché usarle

protezione-vie-respiratorie-verniciatura

Il lavoro di verniciatura espone a rischi per la salute, proprio per questo è necessario utilizzare dispositivi di protezione individuale per le vie respiratorie.

Perché proteggere le vie respiratorie durante la verniciatura

Durante l’attività di verniciatura gli operatori sono a contatto con sostanze che durante la lavorazione liberano agenti chimici potenzialmente pericolosi. A ciò deve essere aggiunto che nelle operazioni di preparazione delle vernici vengono aggiunti additivi che possono provocare ulteriori reazioni chimiche a loro volta dannose.

Tra i prodotti che espongono a rischi vi sono le vernici poliuretaniche, gli agenti diluenti, solventi. In particolare le vernici poliuretaniche, molto utilizzate perché particolarmente resistenti e inoltre versatili in quanto utilizzabili su legno, mobili, per la sigillatura dei pavimenti e in carrozzeria, contengono isocianati nocivi che possono portare gravi problemi di salute. Tali sostanze liberate durante la verniciatura vengono classificate tra le sostanze sensibilizzanti che provocano allergia prevalentemente a carico delle vie respiratorie, proprio per questo si parla anche di asma da isocianati. Tra i sintomi prevalenti di tale disturbo vi è la tosse e l’insufficienza respiratoria. I rischi non finiscono qui perché le microparticelle che si liberano durante la verniciatura sono potenzialmente esplosive e di conseguenza è necessario, se si opera in ambienti chiusi, mettere a punto dei sistemi di areazione, oppure disinnescare impianti elettrici che potrebbero generare scintille. Ulteriori rischi possono derivare dai componenti a base metallica come il cromo la cui cancerogenicità è già accertata.

Maschere protezione verniciatura: quale scegliere

Al fine di proteggere le vie respiratorie dai danni che potrebbero essere provocati durante i lavori con vernici, è necessario indossare dispositivi di protezione individuale. Si tratta di specifiche maschere protezione che permettono di respirare aria pulita senza avere fastidi. I dispositivi in commercio sono leggeri e funzionano con batteria al litio ricaricabile. In base alle proprie necessità è possibile scegliere tra maschere intere, semi-maschere o maschere con cappuccio. I respiratori utilizzati permettono di aspirare aria dall’esterno, pulirla e filtrarla e quindi la stessa arriva all’operatore perfettamente libera da sostanze allergizzanti/sensibilizzanti. Il sistema prevede anche l’eliminazione dell’aria espirata e dell’aria in accesso, in questo modo non vi è appannamento della maschera e si può lavorare in totale comfort. Le misure delle maschere protezione per la verniciatura sono tali da poter essere utilizzate anche da coloro che hanno barba ed occhiali.
Al fine di avere un corretto funzionamento è necessario controllare spesso il perfetto funzionamento dei dispositivi, cambiando i filtri quando non sono più in grado di assicurare efficienza. Attenzione: i filtri non vanno puliti ma sostituiti. Solo in questo modo sarà possibile avere un’adeguata protezione.

È bene ricordare che nei locali in cui viene effettuata la verniciatura, anche se ben ventilati, dopo le operazioni restano nell’aria residui chimici in piccolissime particelle, di conseguenza prima di togliere i dispositivi di protezione verniciatura è necessario attendere qualche minuto, oppure togliere la maschera fuori dai locali.